Mente, stomaco ed emozioni

1965_080

“Sentire” con lo stomaco non è un’esperienza così insolita: che sia una morsa di tensione, o le fatidiche farfalle dell’innamoramento, spesso può capitare che questa parte del corpo si renda veicolo di uno stato d’animo.
Che cosa succede in queste situazioni?
L’apparato digerente è governato dal sistema nervoso enterico, strettamente collegato al sistema nervoso centrale per mezzo del nervo vago.
In condizioni stressanti (paura, tensione) il cervello invia un segnale che il nervo vago decodifica come pericolo e allarme. Il sangue viene fatto defluire dallo stomaco agli arti e al cervello, in modo da preparare il corpo ad un’eventuale fuga. Ciò rallenta la digestione e provoca altri sintomi quali crampi e dissenteria.
Per alleviare la tensione si può ricorrere ad alcune tecniche di rilassamento, tenendo presente che un continuo stato di allerta può interferire con la quotidianità, il benessere e la qualità della vita. In questi casi, il consulto con uno psicologo può aiutare a individuarne le cause.

NB se la sintomatologia persiste nel tempo, è bene consultarsi con un medico per escludere eventuali complicazioni e conseguenze di tipo organico.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...