Le abbuffate in quarantena: se le conosci le eviti

L’entrata in vigore delle misure di contenimento della diffusione del covid-19 ha dato avvio a quella che nel linguaggio comune è diventata impropriamente una “quarantena collettiva”.

Il comune denominatore di questo distanziamento sociale sembra essere diventato il cibo. Se per alcuni può essere l’opportunità per imparare a cucinare  e trovare tempo per dedicarsi ai fornelli, per chi ha un rapporto problematico con l’alimentazione tutto questo tempo in casa rischia di diventare un incubo.

fabrizio-verrecchia-cukIbtQ5Hdk-unsplash.jpg

Vediamo insieme alcuni fattori scatenanti delle “abbuffate da quarantena”:

  • La paura della perdita di controllo (su se stessi , sui comportamenti degli altri e sul futuro in generale) è un tema ricorrente in chi soffre di un disturbo del comportamento alimentare. L’isolamento è qualcosa di imposto dall’esterno – seppur con motivazioni sanitarie – e interrompe una serie di abitudini normalmente rassicuranti.
  • La presenza in casa di ingenti scorte alimentari. Potendo uscire solo per reali e comprovate necessità, mediamente in dispensa è presente molto più cibo del solito: per alcuni può essere una condizione che aggrava il pericolo di abbuffate.
  • L’impossibilità di svolgere esercizio fisico fuori casa. Non potendo andare a correre, camminare, nuotare in piscina e svolgere esercizio in palestra può nascere il timore di ingrassare.
  • La noia e la frustrazione derivanti dall’avere tanto ( troppo) tempo a disposizione. Non avere nulla da fare nel corso della giornata è difficile, si combatte con la sensazione di sprecare giornate e opportunità.
  • Le preoccupazioni riguardanti l’epidemia.
  • Lo stretto contatto con la famiglia e i conviventi. Il dovere essere in casa tutti insieme 24 ore su 24 può generare insofferenza e accentuare problematiche preesistenti.

Cosa fare? Ecco alcune strategie:

Infine, ti ricordo che la mia attività professionale continua anche a distanza. Se vuoi prenotare con me un appuntamento telefonico o tramite videochiamata puoi contattarmi ai recapiti presenti in questa pagina.

Ebook gratuito “Il diario di PsicoLinee” disponibile online!

Come preannunciato qualche giorno fa con un post sulla mia pagina Facebook, ho ultimato l’ebook “Il diario di PsicoLinee – Un blog di psicologia” !Ho raccolto i 20 post che, dal 2014 ad oggi, hanno suscitato maggior interesse online e non. Desideravo festeggiare con voi le soddisfazioni che questo blog mi dona ogni giorno e per questo ho cercato un portale che mi permettesse la creazione e la distribuzione gratuita del testo. Per renderlo fruibile su diversi dispositivi ho creato un pdf , scaricabile dal portale lulu.com 

Se il link non funziona, copiaincollare nel browser questo indirizzo: http://www.lulu.com/shop/caterina-laria/il-diario-di-psicolinee-un-blog-di-psicologia/ebook/product-23670051.html

Il diario di PsicoLinee

Scaricare l’ebook è molto semplice: basta fare il login – o registrarsi – su Lulu, aggiungere il prodotto al carrello ed effettuare il download! Nel caso in cui si verificassero problemi, contattatemi pure.

Spero vi piaccia! In tal caso, vi chiedo di lasciare la vostra recensione su Lulu e di consigliarlo ai vostri contatti.
Buona settimana a tutti voi,

Caterina

Colorare è un gioco da….grandi! Il coloring che rilassa gli adulti: ebook gratuito da scaricare

Colorare ( coloring in inglese) non è un’attività riservata ai bambini: per gli adulti può dimostrarsi un passatempo rilassante e distensivo.

lollipop
Ciò che conta non è il risultato finale perché non c’è nulla da dimostrare a nessuno, al contrario di una prova scolastica finalizzata a raggiungere un obiettivo in un tempo prestabilito.
Avere a disposizione degli spazi pre-stampati non è stressante perché la scelta dei colori rimane assolutamente personale e creativa. Le linee e gli spazi più che vincoli diventano stimoli per il cervello che si focalizza sui singoli aspetti e mette momentaneamente da parte le preoccupazioni, le richieste e gli stimoli che quotidianamente provengono da più fronti.
Si tratta di un’attività che coinvolge diverse abilità visive e motorie, stimolando i due emisferi cerebrali, ma soprattutto … è divertente!

In questo e-book sono raccolti alcuni disegni trovati sul web. Si tratta di risorse gratuite e prive di copyright che possono essere condivise e stampate liberamente a fini non lucrativi.

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE E SCARICARE IL PDF (50 schede) >> Pagine da colorare per adulti <<

Hai riconosciuto un tuo lavoro? Vuoi chiedermi di rimuoverlo o aggiungere la tua firma?
Crei pagine da colorare e vorresti pubblicarle gratuitamente attraverso i miei
spazi web, senza fini di lucro?
Hai sperimentato il coloring e vuoi raccontarmi la tua esperienza?

Per queste ed altre informazioni puoi contattarmi qui o lasciare un commento sotto a questo post.

#maturisenzansia: ebook scaricabile per maturandi e non

Tra una settimana partiranno gli Esami di Stato 2014, la vecchia “maturità”.
Si tratta di una grande tappa nella vita di ciascun studente, tanto da essere sognata molto spesso da adulti, anche a distanza di molti anni 🙂

Come fare a gestire l’ansia e il panico da esame?
Nella piccola guida scaricabile qui sotto in formato ebook sono stati raccolti 12 piccoli consigli, utili come indicazioni generali:

>>>#maturisenzansia<<<

( si tratta della versione aggiornata del documento pubblicato lo scorso anno QUI)

 

In sintesi:

 

maturi senza ansia

Per concludere…
Lo stress non è sempre negativo.
L’ansia da esame, entro certi livelli, può avere una funzione energizzante, funzionale alla riuscita.
Se l’ansia diventa troppa, ingestibile e paralizzante, potrebbe essere spia di un malessere ben più profondo dell’esame in sé. Pertanto in questi casi è bene chiedere aiuto, rivolgendosi a un professionista.