Il progetto #RealMonsters di Toby Allen. Parte 1

Girovagando per il web, per la precisione su Pinterest, mi sono imbattuta in una serie di disegni che rappresentano i “mostri” che turbano la salute mentale. Incuriosita sia dall’aspetto psi- che da quello artistico, sono approdata sul blog ZestyDoesThings per saperne un po’ di più.
L’autore è il disegnatore Toby Allen, che ha iniziato a disegnare i suoi Real Monsters per dare sostanza alle problematiche mentali, rendendole più tangibili e affrontabili. Toby conosce in prima persona l’ansia e questo progetto ha per lui una valenza catartica: man mano che i suoi mostri “prendevano corpo” li vedeva via via più deboli e contrastabili. Questo lo ha spinto a disegnare anche i mostri delle persone a lui vicine, non prima di accurate ricerche in merito. Ci tiene a sottolineare che il suo lavoro non vuole tanto avere una valenza scientifica, ma piuttosto aiutare a rendere più concrete queste problematiche.
I disegni hanno avuto molto successo e su richiesta dei suoi lettori ha aperto uno store on line e sta pensando di farne un libro.

Ho mandato una mail a Toby prima di tutto per congratularmi con lui e per chiedergli il permesso di pubblicare i suoi disegni, insieme alla traduzione in italiano. È stato molto gentile e mi ha chiesto di linkargli l’articolo, perciò se volete lasciargli un messaggio scrivetelo pure nei commenti 🙂

Per rendere più fruibile la lettura pubblicherò le illustrazioni a puntate: partiamo con i mostri dell’Ansia e dell’ansia Sociale. La traduzione è mia: se qualche esperto dovesse notare errori o inesattezze, ogni correzione sarà ben accolta.

ANSIA
Il Mostro dell’Ansia è abbastanza piccolo da sedersi sulla spalla delle sue vittime e sussurrare cose al loro inconscio, elicitando pensieri paurosi o preoccupazioni irrazionali. Spesso è ritenuto debole se comparato agli altri, ma è uno tra i più comuni ed è molto dura sbarazzarsene.

Questo tipo di mostro spesso porta con sé  piccoli oggetti connessi alle ansie delle sue vittime, come orologi che rappresentano una comune ma irrazionale paura delle cose che non potrebbero mai accadere. Nessuno lo ha mai visto in faccia perché indossa sempre una maschera a forma di teschio.

Ansia

ANSIA SOCIALE

Il mostro dell’Ansia Sociale trascorre gran parte della sua vita sottoterra o in aree protette appartate. Per questo motivo la sua pelle appare pallida e anemica, tranne per le dure squame che servono da innecessaria arma di difesa. Questi mostri appartengono alla stessa famiglia biologica dei mostri dell’Ansia e della Paranoia ma a causa del loro stile di vita estremo si sono evoluti in maniera abbastanza differente.

Il Mostro trascorre gran parte del suo tempo in ibernazione ma proietterà i suoi influssi sugli ospiti umani nella speranza di vivere la vita ordinaria che non potrebbe mai avere. In questo processo, il mostro trasmette le sue proprie ansie alla vittima, così sia umano che mostro vivono esperienze simili di paure o preoccupazioni sociali irrazionali.

Ansia sociale
Annunci

4 pensieri su “Il progetto #RealMonsters di Toby Allen. Parte 1

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...